Home | Sport | I parchi di Roma: quali scegliere per fare sport

I parchi di Roma: quali scegliere per fare sport

PARCHI DI ROMA

Mini-guida ai parchi di Roma, il polmone verde della Capitale

Con l’arrivo della primavera e della bella stagione anche i più pigri si fanno prendere dall’entusiasmo e dalla voglia di passare, se non le giornate, almeno parte del proprio tempo libero all’aperto. E quale cornice migliore dei parchi di Roma per concedersi un po’ di sano relax e (ri)mettersi in forma?

Ecco una mini selezione dei parchi di Roma ideali per chi ama fare attività fisica all’aria aperta e non solo.

Parco degli Acquedotti

Tra Via Appia e Via Tuscolana, è uno dei parchi di Roma più antichi ed estesi, così chiamato per la presenza di ben sei acquedotti, costruiti per volere di papi e imperatori. È, oggi, anche uno dei parchi romani prediletti dagli sportivi della città per la presenza di ampi percorsi in terra battuta, ideali per fare jogging e usare la mountain bike. Numerosi sono, inoltre, gli impianti a pagamento per giocare a calcio, tennis, rugby o golf.

Parco delle Tombe di Via Latina

Parco e museo insieme, conserva al suo interno un importante complesso funerario del II secolo dopo Cristo. E se non è possibile accedere all’area archeologica senza prenotazione, è, invece, permesso godere quotidianamente degli spazi verdi del parco. Non resta che munirsi di tuta e scarpe da ginnastica.

Villa Ada

I suoi 180 ettari di superficie lo collocano sul podio dei parchi di Roma più estesi, preceduto solo da Villa Pamphilj. Non è secondo a nessuno, invece, in termini di flora e fauna, olivi, aceri, pioppi, pini, ma anche talpe, ricci, conigli selvatici e ricche varietà di uccelli, mentre i percorsi ginnici e la pista di pattinaggio lo rendono uno dei parchi di Roma più frequentati dai cittadini, d’inverno come d’estate.

Villa Doria Pamphilj

C’è da perdersi una volta all’interno del parco di Villa Pamphilj: il più esteso tra i parchi di Roma. Non sono rari, infatti, in primavera e in estate, i tour guidati, a piedi o in bici, alla scoperta della sconfinata area verde urbana. Per chi non ci è mai stato prima una visita alla Villa è obbligatoria, oltre ad un paio di scarpe ginniche nello zaino.

Villa Borghese

Non sarà il più esteso (terzo per superficie), ma è senza ombra di dubbio il più conosciuto e frequentato della Capitale. Non solo, è anche il parco urbano che offre la possibilità di prendere parte/assistere ad un gran numero di attività ed eventi, grazie alla presenza di numerosi musei (tra cui la Galleria Borghese e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna) del Globe Theatre, una ricostruzione del teatro elisabettiano londinese, della Casa del Cinema e del Bioparco, lo Zoo di Roma. Ma è anche il luogo ideale per gli amanti dello sport a 360 gradi: dalla corsa all’equitazione, dalla bicicletta ai rollerblade, dal rugby alla possibilità di noleggiare una barca al Laghetto.

E tu? Quale parco di Roma frequenti per fare attività fisica? Faccelo sapere nei commenti e, nel frattempo, se sei alla ricerca di qualche articolo sportivo in particolare, prova a cercarlo tra gli annunci dell’apposita sezione sul nostro sito. Buona fortuna.

Il Team di Porta Portese